I dati diffusi ieri dalla Confcommercio parlano di oltre quattro milioni di poveri, ovvero di persone che vivono con 680 euro – o meno. Con questi dati fa a pugni una ricerca della Bundesbank secondo la quale i tedeschi sarebbero più poveri degli italiani – e pure degli spagnoli. Il patrimonio medio di una famiglia tedesca sarebbe pari a 51.400 euro netti, contro i 163.900 euro dell’Italia e i 178.300 della Spagna.

Davanti ai tedeschi ci sarebbero pure i francesi – 113.500 euro – e gli austriaci – 76.400 euro. Un modo per dire che noi saremmo i ricchi e quindi ci dovremmo aggiustare da soli…

Per avere un dato definitivo bisognerà aspettare i risultati della ricerca della banca centrale europea sui bilanci delle famiglie europee. Per ora si può fare qualche considerazione… Quello che si può dire è che una differenza lampante tra i tedeschi e gli italiani è la minore diffusione della proprietà dell’abitazione di residenza: 52 contro 67%. In Germania è assai più frequente la proprietà pubblica degli immobili utilizzati per residenza.

Le famiglie italiane sono in media più numerose di quelle tedesche – 2,5 contro 2 – e quindi ci sono più soggetti che contribuiscono all’accumulazione della famiglia. In Italia poi si esce di casa solo molto più tardi e quindi costituiscono un nucleo distinto solo oltre i trent’anni. E le famiglie più giovani mediamente hanno avuto meno tempo per accumulare e quindi contribuiscono ad abbassare la media.

Insomma il divario potrebbe essere facilmente spiegabile…
photo credit: Nikita Kuzmenko via photopin cc