(Finanza.com) L’economia portoghese ha iniziato a ribilanciarsi, anche se la situazione resta ancora fragile. Secondo le stime diffuse oggi dall’Ocse il prodotto interno lordo (Pil) del Paese si contrarrà del 3,2% nel 2012 e dello 0,9% l’anno prossimo. Dal rapporto sull’economia lusitana dell’Ocse emerge che il debito si attesterà al 114,5% del Pil nel 2012 e al 120,3% nel 2013.