(Finanza.com) Il piano di risanamento del Portogallo ottiene il plauso del Fondo Monetario Internazionale. Secondo quanto riportato dal Financial Times, Abebe Selassie, il capo della missione dell’Organizzazione a Lisbona, ha espresso approvazione per un “piano credibile” che noi approviamo”, che ridà al Portogallo la speranza di non aver bisogno di un secondo piano di bailout e di rientrare nel mercato dei bond governativi entro il settembre 2013. Il FMI si aspetta anche che la Bce giochi un ruolo “molto utile” nel favorire tale ritorno attraverso il suo piano di OMT annunciato la scorsa settimana. Il Portogallo dovrà beneficiare di un piano di salvataggio da 78 miliardi di euro, di cui 1,5 da ricevere in ottobre e altri 2,8 dopo un’ulteriore visita della troika.