Il prezzo della benzina e del diesel è aumentato in modo vertiginoso, proprio adesso che tantissimi italiani hanno iniziato a rimettersi in viaggio per tornare alla vita di tutti i giorni. Finiscono le ferie ed aumenta la benzina, come si può contrastare la situazione?

Il prezzo dei carburanti è aumentato tantissimo e soprattutto nelle regioni centrali e in Toscana dove per effetto delle accise locali la benzina è volata oltre i 2 euro al litro. Una soglia psicologica valicata non solo sulla rete autostradale ma anche su quella ordinaria.

Ecco quindi che sono scese sul piede di guerra le associazioni di consumatori facendo notare che le spese per i carburanti, da adesso in poi saranno sempre più esose per le famiglie, in un anno, per gli spostamenti, si spenderanno circa 780 in più.

L’unica alternativa possibile, quando possibile, è quella di sfruttare la rete del trasporto locale. Purtroppo ci sono dei pendolari costretti comunque a servirsi del mezzo privato, senza possibilità di fare nemmeno un po’ di car sharing. Per tutte queste persone, ci sono soltanto due piccoli strumenti di risparmio: le pompe bianche e le app sul prezzo dei carburanti.

L’app prezzi benzina, da scaricare su uno smartphone, è utile per conoscere, in base alle coordinate geografiche fornite al sistema, la pompa di benzina più conveniente. Con l’app si possono individuare anche le pompe bianche dove gli esperti assicurano un risparmio fino a 10 euro per pieno.

L’elenco delle pompe bianche c’è anche sul sito del Sole 24 Ore.