I contribuenti italiani avranno più tempo per compilare la dichiarazione dei redditi. Un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti firmato ieri, infatti, prevede che il modello 730 potrà essere presentato fino al prossimo 16 maggio, se consegnato al sostituto d’imposta, oppure entro il 20 giugno attraverso un Caf o a un professionista abilitato.

La scadenza del 15 giugno

Il decreto ha, inoltre, previsto la proroga dei termini per inviare la denuncia dell’imposta sulle assicurazioni dovuta sui premi e sugli accessori incassati nel periodo d’imposta precedente, che slitta dal 31 maggio al 2 luglio.

I sostituti d’imposta avranno, invece, tempo fino al 15 giugno per consegnare al contribuente la copia della dichiarazione elaborata e il relativo prospetto di liquidazione, mentre i Caf o i professionisti abilitati avranno  tempo fino al 2 luglio. Per comunicare, invece, il risultato finale delle dichiarazioni ed effettuare la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate delle dichiarazioni presentate, i Caf e i professionisti abilitati hanno tempo fino al 12 luglio.