(Finanza.com) La Borsa di Milano accelera al ribasso dopo la debole partenza di Wall Street e il no della Bundesbank sull’eventuale tetto agli spread. Secondo le indiscrezioni riportate nel fine settimana dal Der Spiegel, la Bce sarebbe al lavoro per definire come avverrà l’acquisto di titoli di Stato dei Paesi in difficoltà, valutando di fissare anche un tetto agli interessi dei bond governativi. Nel report di agosto, la Bundesbank ha ribadito la propria posizione critica verso un piano di intervento sul mercato dei bond per ridurre i rendimenti dei titoli di Stato dei Paesi periferici. Inoltre, la stessa Bce ha definito fuorviante parlare di decisioni che non sono ancora state discusse dal proprio Consiglio direttivo. E così a Piazza Affari l’indice Ftse Mib, dopo aver toccato in mattinata un massimo intraday a 15.345 punti, cede circa l’1,50% sotto quota 14.900 punti.