(Finanza.com) Inizio di settimana in profondo rosso per la Borsa di Milano con l’indice Ftse Mib che lascia sul parterre oltre il 2,5% in area 13.300 punti. A pesare le voci, uscite poco fa, secondo cui Moody’s si appresterebbe a un massiccio downgrade sulle banche spagnole nella giornata di oggi. Tra gli investitori prevale inoltre l’incertezza in attesa del Consiglio Europeo di giovedì-venerdì, che potrebbe essere decisivo per il futuro della moneta unica. Sul secondario lo spread Btp-Bund è ritornato sopra 440 punti base e il rendimento del bond decennale italiano è tornato a sfiorare il 6%.