(Finanza.com) Non accenna ad alzare la testa Piazza Affari, oggi la peggiore tra le maggiori piazze borsistiche europee. il Ftse Mib prosegue la seduta in calo del 2,69% a 13.094 punti mentre il Ftse All Share arretra del 2,59% a quota 14.055, in attesa della riunione informale dell’Unione Europea in programma per questa sera. Le vendite si stanno concentrando soprattutto sul comparto bancario: in calo del 5,12% Bpm, del 4,43% Mps, del 4,27% Banco Popolare, del 4,14% Ubi Banca, del 3,36% Unicredit, del 3,36% Intesa Sanpaolo e del 2,77% Mediobanca. Pirelli indossa la maglia nera del listino delle blue chips italiane con un ribasso del 6,11% a 8,14 euro. Male anche Parmalat (-3,59% a 1,64 euro) dopo che ieri ha annunciato l’acquisizione di Lactalis American Group per 904 milioni di dollari. Si salvano A2a (+1,06% a 0,571 euro) alla vigilia del closing del riassetto di Edison e Snam (+0,19% a 3,164 euro), in scia alle continue indiscrezioni sul decreto all’esame del governo sulla separazione Eni-Snam.