(Finanza.com) Le vendite hanno colpito il comparto bancario: Bper ha ceduto il 2,84% a 3,624 euro, Popolare di Milano il 2,90% a 0,342 euro, Unicredit il 2,22% a 2,644 euro, Banco Popolare il 2,09% a 0,914 euro, Ubi Banca il 2,07% a 2,274 euro, Intesa SanPaolo l’1,37% a 1,008 euro. Enel, che ha lasciato sul parterre lo 0,59% a 2,378 euro, è finita sotto la lente degli analisti di Intermonte che si aspettano per il secondo trimestre 2012 “risultati deboli sul lato energia, mentre il debito dovrebbe salire fino a circa 48 miliardi di euro per pagamento dividendi, effetti forex e aumento circolante”. La galassia Eni è finita sotto i riflettori con il titolo del Cane a sei zampe che ha perso l’1,07% a 16,71 euro, mentre Snam ha ceduto lo 0,67% a 3,538 euro. Fiat ha svettato sul Ftse Mib con un rialzo del 4,36% a 4,116 euro.