(Finanza.com) Sono tornate le vendite su alcuni titoli del comparto bancario: Unicredit ha ceduto il 2,12% a 2,768 euro, Intesa SanPaolo il 2,18% a 1,033 euro, Monte dei Paschi l’1,85% a 0,18 euro, Mediobanca lo 0,28% a 2,804 euro. Fiat è scivolata sul fondo del Ftse Mib dopo i conti perdendo il 4,44% a 4 euro. A2A ha perso il 2,13% a 0,34 euro dopo la brillante performance di ieri in scia all’offerta vincolante ricevuta per Coriance. Telecom Italia ha ceduto l’1,34% a 0,665 euro con la controllata Tim Brasil che nel secondo trimestre ha visto calare l’utile dello 0,9% a 346,8 milioni di reais. L’Ebitda è aumentato del 6% a 1,21 miliardi contro gli 1,14 miliardi del secondo trimestre 2011. Diasorin (+1,41% a 22,30 euro) in controtendenza all’indomani dell’annuncio della creazione di una joint venture per entrare nel mercato indiano dell’immunodiagnostica. Eni (-0,18% a 16,84 euro) si è mossa con cautela e domani mattina diffonderà i conti del primo semestre prima dell’apertura della Borsa.