(Finanza.com) Pfizer ha archiviato il secondo trimestre del 2012 con un incremento degli utili del 25% a 3,25 miliardi, pari a 43 centesimi per azione. Al netto di poste straordinarie l’utile per azione (eps) si è attestato a 62 centesimi di dollaro, contro i 54 centesimi attesi dalla comunità finanziaria. Il giro d’affari è diminuito dell’8,7% a 15,06 miliardi. In pre-apertura il titolo del gruppo farmaceutico è segnalato in rialzo di oltre due punti percentuali a 24,25 dollari.