(Finanza.com) Psa Peugeot Citroen ha terminato il primo semestre dell’anno con un risultato operativo corrente precipitato a 4 milioni di euro dai 1,16 miliardi di un anno fa. Il mercato si attendeva una perdita di 38 milioni di euro. La società ha registrato nei primi sei mesi dell’anno una perdita netta di 819 milioni, un dato che si raffronta con l’utile di 806 milioni di un anno prima. I ricavi della casa automobilistica francese sono scesi del 5,1% a 29,6 miliardi. Rosso intenso per la divisione auto, con un risultato negativo corrente semestrale di 662 milioni. “La profondità e la persistenza della crisi che sta impattando sul nostro business in Europa richiede l’avvio di una riorganizzazione della produzione francese e una riduzione dei nostri costi strutturali” afferma Philippe Varin, ceo del gruppo. E in risposta alla caduta della domanda in Europa Peugeot ha annunciato un nuovo piano di ristrutturazione che prevede risparmi per 1,5 miliardi di euro entro il 2015.