(Finanza.com) +1,85% per il derivato con consegna ottobre sul greggio statunitense, il Wti, che scambia a 97,1 dollari il barile. I prezzi beneficiano del sentiment positivo degli operatori dopo la conferenza stampa del n.1 della Bce Mario Draghi e dell’aggiornamento settimanale sull´andamento delle scorte negli Stati Uniti. La scorsa settimana gli stock sono scesi di 7,4 milioni di barili a 357,1 milioni. Gli analisti avevano previsto un calo più contenuto (-5,3 milioni). Salgono invece gli stoccaggi nel terminal di Cushing, in crescita di 94 mila barili a 44,9 milioni. Due velocità infine per gli stock di benzina (-2,3 mln) e per quelli di carburante distillato (+0,99 mln).