(Finanza.com) La scorsa settimana le scorte di petrolio statunitensi sono cresciute di 2,86 milioni di barili, decisamente al di sopra degli 1,1 milioni del consenso. Il totale sale a 387,3 milioni di barili, il livello massimo dal 1990. Nuovo massimo storico per gli stoccaggi nel terminal di Cushing, saliti di 360 mila a 47,76 milioni. Segno più anche per gli stock di benzina (+0,94 milioni) e per quelli distillati (+1,16 milioni). I dati, diffusi dall’EIA (Energy Information Administration), l’Agenzia del Dipartimento dell’Energia statunitense che si occupa di statistiche, stanno penalizzando le quotazioni del Wti, da poco sceso sotto quota 83 dollari (-1,6% a 82,97$).