(Finanza.com) Tornano a crescere le quotazioni del Wti. +0,5 dollari al Nymex per il greggio statunitense che si porta sopra quota 86 dollari il barile (+0,6%). Nuova seduta di rialzi anche per i prezzi della benzina (+0,4%) e per il gasolio (+0,2%). L’uragano Sandy, subito ribattezzato dal servizio meteorologico nazionale Frankenstorm, ha quasi azzerato l’attività delle raffinerie dell’east coast ed ora si attende la fine dell’emergenza per far la conta dei danni. Ma non solo l’offerta. Il passaggio di Sandy ha pesantemente ridotto anche a domanda, alla luce della chiusura di aeroporti, uffici e scuole. Secondo le stime di Citigroup il passaggio dell’uragano potrebbe portare ad un calo delle richieste compreso tra gli 1,5 ed i 3 milioni di barili entro la fine della settimana.

“Sandy –rilevano gli analisti di Bnp Paribas in un report- arriva in un momento in cui le scorte sono sotto gli standard: gli stock di benzina si attestano a 199 mln di barili, 5 in meno rispetto alla media e cinque anni, mentre quelli di distillati sono pari a 188 mln, 31 mln in meno rispetto al dato quinquennale”.