(Finanza.com) Il calo della domanda è destinato a ripercuotersi sulle quotazioni del greggio. Parola di JP Morgan che ha annunciato di aver ridotto, alla luce del rallentamento della crescita globale, la stima sui prezzi 2012-13. Per quanto riguarda il Brent, il prezzo 2012 è stato tagliato di 13 dollari a 106 dollari mentre nel 2013 la view passa da 125 a 104 dollari il barile. Il benchmark statunitense, il Wti, nel 2012 è visto a 96 dollari mentre l’anno prossimo dovrebbe attestarsi a 99 dollari, rispettivamente -12 e -22 dollari rispetto alla stima precedente.