(Finanza.com) Prese di beneficio sul greggio. Dopo sette sedute di guadagni, tornano a scendere le quotazioni del petrolio statunitense. In questo momento al Nymex il future con consegna settembre sul Wti segna un rosso dello 0,9% portandosi a 92,13 dollari il barile. Nonostante il ritracciamento odierno, il +5,2% messo a segno dai prezzi nelle ultime cinque sedute porta il saldo mensile al +12,5%. In particolare spicca il +3,1% registrato ieri quando i prezzi sono stati sostenuti dalle dichiarazioni del primo ministro israeliano secondo cui l’Iran sarebbe responsabile del recente attentato terroristico in Bulgaria.
Le prese di profitto sono favorite anche dal rafforzamento del biglietto verde. Il dollar index, l’indice che misura le performance della divisa statunitense contro un basket di valute, in questo momento si attesta in quota 83 punti, lo 0,2% in più rispetto a ieri.