(Finanza.com) “Sell in May and go away … come back in July?”. Così Bnp Paribas ha intitolato il report sull’andamento del greggio di oggi. Secondo gli analisti Harry Tchilinguirian e Gareth Lewis-Davies “la correzione a cui abbiamo assistito a maggio presenta delle similitudini con quelle già registrate nel 2010 e nel 2011” ma visto che quella del maggio 2012 “è stata più profonda e di maggiore durata potrebbe innescare un rialzo maggiore nella seconda metà del 2012”. Alla luce delle attuali quotazioni “le strategie rialziste sul greggio stanno diventando sempre più interessanti”. Attualmente al Nymex il future con consegna agosto sul petrolio statunitense, il Wti, quota in parità a 78,2 dollari il barile.