Per ottenere le agevolazioni lavorative, quali permessi e congedi, da Legge 104/1992 è necessario presentare apposita domanda all’INPS e al proprio datore di lavoro. Una volta ottenuta la certificazione, anche provvisoria, che attesta la disabilità, la domanda per fruire dei permessi va presentata anche all’INPS perché è l’Istituto a pagare l’indennità relativa.

La domanda può essere inviata mediante:

  • sito web INPS se in possesso del codice PIN;
  • Contact Center INPS INAIL, raggiungibile al numero 803.164, se in possesso del PIN;
  • Patronato.

Anche se la domanda va inviata anche al datore di lavoro, questo non può opporsi alla richiesta dei permessi ma solo chiedere al dipendente una programmazione dei 3 giorni di permesso, se non è compromesso il diritto di assistenza del disabile, le giornate di assenza sono individuabili ed i criteri di programmazione sono condivisi.

Il dipendente ha comunque la facoltà di modificare unilateralmente le giornate di permesso, in base alle concrete esigenze del disabile, che prevalgono sulle esigenze aziendali.