Wall Street ha esteso nell’ultima seduta della settimana il rally degli ultimi giorni, permettendo allo S&P500 di registrare la migliore ottava da inizio anno, con un progresso del 3,7%. Venerdì l’indice più rappresentativo della borsa statunitense ha chiuso in rialzo dello 0,8%. Anche il Nasdaq ed il Dow Jones Industrial hanno chiuso in rialzo, rispettivamente dell’1% e dello 0,75%.

Speranze per una soluzione della crisi europea

In assenza di notizie rilevanti sull’economia statunitense, i mercati a stelle e strisce hanno risentito delle attese che nel fine settimana si possa compiere un passo verso una soluzione della crisi del debito nei paesi periferici dell’area Euro, con la Spagna che, secondo le indiscrezioni, potrebbe chiedere formalmente aiuto all’Unione Europea per ricapitalizzare le proprie banche. Questo intervento sarebbe quanto mai tempestivo, considerando che i dati pubblicati in settimana hanno evidenziato un ulteriore peggioramento dello scenario economico europeo.

Il rialzo ha favorito un po’ tutti i settori. Con un buon progresso hanno chiuso i finanziari, con JP Morgan avanzata del 2,6%, i retailer, con Wal Mart a +3,6%, e i tecnologici, con Intel a 1,8%. Tra i tecnologici, Facebook è rimbalzata del 3% dopo che la società di ricerca ComScore ha detto che pubblicità sul sito di social network ha un effetto positivo statisticamente significativo per gli inserzionisti. Ha, invece, chiuso in calo dello 0,7% McDonalds dopo che le vendite sono salite meno delle attese nell’ultimo mese.