Dal sondaggio Legg Mason – pochi la conoscono ma si tratta di una delle principali società di gestione di investimenti al mondo -, emergono tutte le preoccupazioni degli italiani sul loro futuro – e quindi anche sulla pensione che percepiranno.  Sul tema basta citare un dato: solo il 4% dei nostri concittadini afferma di non essere preoccupato da nulla per quanto riguarda i suoi investimenti. A prima vista un altro dato sembrerebbe essere di segno opposto a quello che abbiamo appena citato: il 64% degli intervistati pensa di poter andare in pensione all’età che crede.

La percentuale può sembrare elevata, ma se si confronta con quanto si osserva nel resto d’Europa, siamo ancora una volta nelle retrovie, lontani dall’80% dei tedeschi, l’84% del Regno Unito, il 69% della Spagna – e se si guarda oltre l’Atlantico il divario è ancora maggiore, visto l’86% degli Usa. La vena pessimistica si estende – sempre in rapporto all’Europa – anche alla risposta se si pensa di mettere da parte abbastanza denaro da poter vivere come si desidera, una volta in pensione – siamo ancora una volta nelle posizioni di rincalzo con il nostro 66%.

E a chiudere il cerchio c’è la considerazione che gli italiani sono i più pessimisti sull’ambiente che le generazioni future dovranno affrontare: l’80% pensa che sarà più difficile contro il 65% dei tedeschi, il 62% dei britannici e il 70% degli americani.


LEGGI ANCHE
Pensioni Inps 2014: cosa cambia con l’anno nuovo
Pensioni Inps 2014: e se sono spariti i contributi?
Pensioni Inps 2014: Il 42,6% dei pensionati percepisce meno di 1.000 euro al mese
Pensioni Inps 2014: solo il 20% esodati ha l’assegno

photo credit: pedrosimoes7 via photopin cc