La quattordicesima è un contributo introdotto istituito dal Governo Prodi nel 2007. Normalmente viene pagata nel mese di luglio e riguarda solo chi riceve le pensioni più basse. E dipende dall’anzianità contributiva del soggetto. Per accedervi ci sono ovviamente alcune condizioni: essenzialmente riguardano l’importo dell’assegno percepito, ma c’è anche un’età minima. Bisogna avere almeno 64 anni per accedervi.

Il requisito reddituale è rappresentato dal fatto che non si può percepire un reddito complessivo non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo annuo. Tale soglia è rappresentata dai 9.776, 91 euro e nel computo rientrano ovviamente anche la casa di abitazione, la presenza di redditi da terreni, affitti, etc. etc. Non possono chiedere la quattordicesima chi percepisce pensioni di guerra, le rendite Inail, o ancora le prestazioni di invalidità civile.

Chi raggiunge il requisito dell’età nel secondo semestre dell’anno può richiedere il pagamento della quattordicesima successivamente.

LEGGI ANCHE
Pensioni Inps 2014: cosa cambia con l’anno nuovo
Pensioni Inps 2014: solo il 20% esodati ha l’assegno
Pensioni Inps 2014: il ministro del lavoro pensa ad uno scivolo a costo zero per lo stato

photo credit: mastrobiggo via photopin cc