Gli ex lavoratori di Alitalia percepiscono un importo pensionistico mensile medio pari a circa il doppio di un ex dipendente del settore del gas e di circa 4 volte superiore all’assegno percepito da un ex lavoratore dipendente o di quello erogato ad un ex artigiano o ad un ex commerciante.

Questa la sentenza di uno studio redatto dalla CGIA di Mestre che evidenzia come gli ex dipendenti del settore del volo e del settore telecomunicazioni (Telecom)  guidino la classifica dei pensionati Inps più ricchi d’Italia.

Per gli ex Alitalia si parla di oltre 3.500 euro lorde al mese mentre per i “telefonici” di 1.986 euro lorde mensili. Anche per gli ex del reparto elettrico una bella cifretta con 1.938 euro lorde al mese. A

A percepire gli assegni più “leggeri” sono i lavoratori autonomi, come gli artigiani, che ricevono un assegno mensile lordo di 838 euro, i commercianti, con 767 euro e i coltivatori diretti, mezzadri e coloni, con 576 euro.

Qui in basso una tabella esaustiva elaborata dalla CGIA di Mestre su dati Inps

photo credit: ScriS – www.scris.it via photopin cc