Nel momento in cui si acquista un’auto, nuova o usata, una volta effettuato il passaggio di proprietà, per l’acquirente scatta l’obbligo di sottoscrivere una polizza assicurativa di Responsabilità Civile Autoveicoli, l’Rc Auto obbligatoria per legge e necessaria per risarcire eventuali danni causati a terzi in caso di sinistro.

Nel caso in cui si fosse già in possesso di un veicolo, è possibile trasferire la polizza dal vecchio veicolo a quello nuovo, a determinate condizioni (vendita o rottamazione), oppure si può stipulare una nuova assicurazione Rc Auto, ereditando la classe di merito, ma con la legge Bersani (che prevede costi di Rc Auto più elevati della classe di merito “naturale”). In caso caso di trasferimento dell’assicurazione auto dal vecchio veicolo è obbligatorio presentare alla compagnia, prima della stipula del contratto, il passaggio di proprietà o il certificato che attesta l’avvenuta rottamazione del veicolo.

Diversamente, nel caso si tratti della propria prima auto, è possibile a determinate condizioni della legge Bersani (Legge n° 248 del 4 agosto 2006), ereditando la classe di merito di un proprio famigliare, oppure partire dalla classe di merito base (la 14esima).

Come al solito, per ottenere un preventivo Rc Auto è possibile ricorrere ai comparatori online e il prezzo dipende da molteplici fattori, a partire dalla compagnia assicuratrice, dai dati e dalle caratteristiche del veicolo, dal fatto che si tratti di un’auto nuova o meno, dai dati anagrafici del conducente (età, residenza, punti patente e così via) e dai dati assicurativi (numero di sinistri provocati negli anni e virtuosità di un guidatore).