La crisi economica non frena la voglia di vacanze degli italiani che escogitano nuove formule modalità di viaggio per contenere al massimo i costi. E il weekend di Pasqua può rappresentare un test circa l’andamento generale del turismo durante le prossime vacanze estive.

Aumentano i costi delle vacanze, pesa anche il caro-benzina

I costi complessivi di una vacanza sono ormai divenuti proibitivi, si parla infatti di circa 3.469,90 euro di spesa per 4 persone, con un aumento pari al +4% rispetto allo scorso anno secondo i dati riportati da Casamundo.it.
Italiani che devono fare i conti anche con il caro-benzina che ha reso decisamente più oneroso muoversi in macchina. Il Codacons ha quantificato in 430 milioni di euro la maxi-stangata che si abbatterà sugli italiani che si sposteranno in auto per le vacanze di Pasqua. Bisognerà quindi mettere in conto  una maggiore spesa per il pieno attorno ai 18 euro rispetto a Pasqua 2011.

Le vacanze diventano sempre più short

Casamundo.it, portale di prenotazione case vacanze online, ha fatto il punto sulle previsioni delle partenze per la prossima Pasqua, sulle destinazioni e sulle nuove modalità di viaggio degli italiani, vista anche la situazione di crisi che il nostro paese sta affrontando.  L’indice delle prenotazioni degli utenti italiani sul portale dedicato all’affitto delle case per le vacanze è ai suoi livelli più alti nel periodo di Pasqua dall’ingresso di Casamundo.it in Italia nel 2007. Dato che può essere interpretato guardando alla modalità delle prenotazioni. Uno degli elementi di distinzione di questo boom di prenotazioni sulle case vacanza di Casamundo in Italia, a discapito di quelle nel resto d’Europa, è la numerosità delle persone. Il trend è caratterizzato da un minimo di 4 a 8/20 persone a prenotazione. Fenomeno da legarsi all’aumento dei costi di una vacanza, a partire proprio dall’aumento delle spese di spostamento in scia al caro-benzina.
Casamundo rimarca come le famiglie sempre più spesso riducono il proprio soggiorno ad un week end, proprio come quello di Pasqua appunto, e scelgono di partire evitando di andare fuori dall’ Italia. Stanno prendendo piede, inoltre, modalità innovative di vacanza, soprattutto molto economiche, tra tutte quella di affittare una casa vacanza al posto di una suite in albergo, decisamente più costosa.