Nel mese di novembre sono state aperte 38.351 nuove partite Iva – in crescita del 15,5% nei confronti dello stesso mese di dodici mesi fa. La comunicazione è arrivata dal ministero dell’Economia e delle Finanze. Un deciso aumento che – ovviamente – è determinato in gran parte dalle nuove adesione all’ormai vecchio regime dei minimi – quello che garantiva un’imposizione al 5%.

L’84% delle nuove partite Iva  - esattamente 11.917 – sono state aperte con questo regime fiscale di vantaggio. Il motivo è ovvio, con il nuovo regime forfettario introdotto con la legge di Stabilità per il 2015 molti hanno deciso di anticipare l’apertura della partita Iva alla fine del 2014, perché il vecchio regime dei minimi era fiscalmente più vantaggioso, e la legge di stabilità permetteva di mantenere la vecchia modalità anche dopo il primo gennaio del presente anno.

Detto questo si rileva una ripresa in termini di avviamenti di nuove attività imprenditoriali. Un dato che riguarda sia le persone fisiche (+19,8%, un dato che ovviamente risente della spinta fornita dalla possibilità di aprire partite iva con il vecchio regime dei minimi), ma anche le società di capitali (+6,9%) e di persone (+3,5%). Se si guarda alla ripartizione territoriale delle nuove aperture si può notare che il 42,1% sono state aperte al Nord, il 43,9% al Sud o nelle isole, ed il 22,8% al Centro.

A livello regionale/provinciale spicca la crescita nelle aperture di partite Iva nella provincia autonoma di Bolzano (+56,9%), in Molise (+24,7%) e in Lombardia (+23,6%). All’opposto si rilevano crescite molto contenute in Abruzzo (+2,2%) e Valle d’Aosta (+4,5%). se si guardano i settori, abbiamo forti incrementi nelle attività professionali  (+84,5%), e nei settori della sanità (+78,4%) e dei servizi d’informazione (+39%), mentre siamo in calo nel campo dell’agricoltura (-6,9%), dei trasporti (-5,4%) e delle costruzioni (-1,9%).

Aprono partite Iva soprattutto gli uomini – sono il 61,4% – e under 35 – sono il 52,8%. Da rilevare come in tutte le classi di età aumentino le aperture di partite Iva, ma il tasso di incremento decresce con l’aumentare delle età.

hoto credit: mliu92 via photopin cc