La Caritas ha definito il panorama della povertà in Italia spiegando che il nostro paese è sempre più povero e sempre più numerosi sono i poveri che non hanno ancora compiuto 35 anni.Il panorama della povertà in Italia sta cambiando perché non aumentano solo coloro che vedono l’agiatezza e la serenità economica come un miraggio, ma aumenta il numero dei giovani poveri. I dati elaborati dalla Caritas partono dai numeri raccolti nei centri d’ascolto.

In Italia ci sarebbero dunque 8,3 milioni di cittadini poveri, vale a dire il 13,8 per cento della popolazione. Nella più parte dei casi sono famiglie numerose o con un solo genitore e residenti nel Sud Italia. In più il numero dei giovani poveri è aumentato del 60% circa in cinque anni.

Gli under35 che non studiano e non lavorano sono il 76,1 per cento. Soltanto cinque anni fa questa percentuale era più contenuta e ferma al 70 per cento.

Oltre i numeri resta un sostanziale problema: la difficoltà di trovare una soluzione alla povertà. Le risorse, stando a quanto dichiarato da Caritas e Fondazione Zancan che hanno redatto lo studio, ci sono ma l’investimento di questi soldi non è efficiente.

Per questo una parte del Rapporto è dedicata proprio all’analisi della spesa sociale.