Dopo tanti tribolare, corse disperate ai bancomat per prelevare denaro contante con conseguente arrabbiatura, ora le cose cambieranno. Sì, perché Visa (foto by InfoPhoto) ha annunciato che, in Italia, ci sarà un’importante novità: è finalmente possibile pagare i bollettini con carte Visa e V PAY presso tutti gli esercenti convenzionati. Davide Steffanini, Direttore Generale Visa Europe in Italia, ha commentato: “Ogni anno vengono emessi ed incassati ben 622 milioni di bollettini. Circa il 90% dei consumatori si reca agli sportelli postali per pagare i bollettini, il 7% si reca presso i tabaccai, bar ed edicole, mentre il restante 3% dei bollettini postali viene pagato presso i canali bancari. Inoltre, in Italia ogni anno vengono effettuati anche circa 950 milioni di pagamenti di bollettini tra Rid bancari e postali, Mav e Riba, F23 e F24. Lo strumento di pagamento più utilizzato per i pagamenti di tutti i bollettini è il contante1 e questa situazione è dovuta, oltre che da una propensione dei consumatori italiani all’utilizzo del contante, anche dalla impossibilità, fino a oggi, di poter pagare con carte Visa o V PAY, nonostante vi siano 29,6 milioni di carte Visa e V PAY in circolazione nel nostro Paese.”

Il servizio offre vantaggi in termini di comodità, convenienza e sicurezza sia al consumatore sia all’esercente. I consumatori potranno pagare i bollettini senza necessità di prelevare contante, spesso per elevate somme nel caso degli importi dei bollettini. I titolari di carte Visa e V PAY potranno pagare con le loro carte in molti punti di accettazione e saranno sempre in grado di consultare e/o stampare le ricevute o i rapporti contabili dei pagamenti effettuati. Inoltre, i titolari di carte Visa e V PAY possono pagare i bollettini in totale sicurezza grazie all’infrastruttura e ai livelli di sicurezza altissimi di Visa, e senza dover prelevare alcuna somma, poiché meno contanti nel portafoglio del cliente, o nella cassa dell’esercente, significa maggiore tranquillità e sicurezza per tutte le parti coinvolte.

E, ovviamente, non ci sono costi aggiuntivi per coloro che pagheranno i bollettini con carte Visa o V PAY, tranne per l’usuale commissione richiesta per effettuare questo tipo di operazioni, che si applica a tutti i metodi di pagamento incluso il contante. Il servizio consente al titolare di carta Visa o V PAY di pagare tutti i tipi di bollettini: RAV (tributi vari), MAV (tasse scolastiche, tasse universitarie, spese condominiali…) e tutti i tipi di bollettini postali, anche quelli in bianco con compilazione a cura del consumatore.