(Finanza.com) Rapida discesa delle quotazioni dell’oro dopo i positivi riscontri arrivati dalle vendite al dettaglio usa che hanno in parte allontanato le attese di un nuovo QE da parte della Fed. A luglio le vendite al dettaglio Usa hanno fatto registrare un progresso dello 0,8%, mentre le attese che si fermavano a +0,3% dopo il -0,7% di giugno (rivisto da -0,5%). Il prezzo spot del metallo giallo è sceso sotto la soglia di 1.600 dollari l’oncia toccando un minimo a 1.592,5 dollari.