(Finanza.com) Terza seduta consecutiva con il segno meno per le quotazioni dell’oro. Al Comex il derivato con consegna dicembre sul metallo giallo quota in rosso di mezzo punto percentuale a 1.766,4 dollari l’oncia. Nel corso della seduta i prezzi sono scesi a 1.762 dollari, il livello minimo da fine settembre. Ieri gli analisti di Naxitis hanno annunciato di aver tagliato le stime 2012-2013 sull’oro portando il prezzo medio 2012 a 1.675 dollari l´oncia ed il dato relativo il 2013 a 1.640 dollari. “Anche se -si legge nel Metals Review pubblicato da Natixis- esistono rischi rialzisti, in particolare quelli legati al c.d. fiscal cliff, riteniamo che la spinta derivante dal QE3 si sia probabilmente esaurita”.