(Finanza.com) Nuovo balzo per le quotazioni dell’oro che in attesa della Bce sale in quota 1.712 dollari l’oncia, il livello massimo dallo scorso 12 marzo. Oltre che le mosse della Bce, gli operatori attendono con trepidazione anche l’appuntamento di venerdì con i dati relativi l’andamento del mercato del lavoro statunitense. Indicazioni peggiori delle attese potrebbero spingere ulteriormente al rialzo il metallo giallo perché incrementerebbero le possibilità che la Fed approvi un nuovo piano di acquisto asset già a partire dal prossimo meeting. Nelle ultime cinque sedute i prezzi dell’oro sono saliti del 3,3% mentre il saldo a un mese segna un +5,9%.