(Finanza.com) Quest’anno la domanda di oro destinata all’investimento in arrivo dalla Cina potrebbe salire del 10%. A dirlo è Zheng Zhiguang, responsabile per la divisione metalli preziosi della Industrial and Commercial Bank of China. “Gli investitori –ha detto Zhiguang nel corso di un’intervista- puntano ad investire in oro per coprirsi dai rischi, in special modo in questo momento in cui la crisi finanziaria si è evoluta in crisi sovrana”. Secondo i dati diffusi dal World Gold Council, la Cina nel 2012 supererà l’India diventando il primo mercato per il metallo giallo. Nel primo trimestre la domanda di oro in arrivo da Pechino si è attestata a 98,6 tonnellate, il 13% in più rispetto al Q12012. Attualmente il future con consegna agosto quotato al Comex scambia in parità a 1.591,5 dollari l’oncia.