(Finanza.com) Confermiamo la nostra view bullish: l’oro toccherà quota 1.800 dollari entro la fine dell’anno. È quanto ha dichiarato il n.1 della divisione metalli di Thomson Reuters Gfms, Philip Klapwijk, nel corso della presentazione del primo aggiornamento al Gold Survey 2012. “Posso affermare con una buona dose di fiducia -ha detto Klapwijk- che i minimi dell’anno sono già stati toccati ed è possibile, in special modo verso la fine del 2012, una nuova ripresa dei prezzi”.
Ieri l’oro fisico detenuto dagli Etf (Exchange-traded funds) ha messo a segno un nuovo record salendo a 2.038 tonnellate e la società di consulenza stima che la domanda di investimento negli ultimi mesi abbia beneficiato dei forti acquisti da parte del settore ufficiale. Sempre per quanto riguarda la domanda, i dati Gfms rilevano un calo delle richieste in arrivo dall’industria dei gioielli di quasi il 13% nei primi sei mesi dell’anno.