Il primo dei tre faccia a faccia televisivi tra il presidente degli Stati Uniti uscente, Barack Obama, e Mitt Romney in vista delle elezioni presidenziali che si terranno il prossimo sei novembre ha visto lo sfidante trionfare. L’ex governatore del Massachusetts è sembrato più convincente e deciso, di fronte al presidente in carica più stanco e dismesso e che ha convinto poco. Lo scontro tv, che  si è tenuto ieri sera all’università di Denver in Colorado, è durato all’incirca 90 minuti ed è stato moderato da Jim Lehrer, veterano del giornalismo televisivo della rete PBS.

 

L’economia e la creazione di posti di lavoro, il tallone di Achille dell’attuale inquilino della Casa Bianca, sono stati i temi più battuti. “Grazie al carattere e alla determinazione del popolo americano, abbiamo iniziato a percorrere la strada giusta – afferma Obama -  Nel corso degli ultimi 30 mesi, sono stati creati 5 milioni di posti di lavoro nel settore privato. L’industria automobilistica è tornata a farsi sentire. E il comparto immobiliare ha cominciato a salire”.  Di fronte e 60 milioni di telespettatori lo sfidante ha incalzato subito Obama dichiarandosi “preoccupato perché il percorso intrapreso non ha avuto successo. La visione del presidente è simile a quella che aveva 4 anni fa. Che con un governo più presente, con più spese, tasse e regole avrebbe funzionato. Non è la risposta giusta per l’America. Voglio dare nuova vitalità e lavoro agli americani”.

 

E dire che il dibattito era iniziato con un Obama più brillante di quello visto nel corso del faccia a faccia. Il presidente Usa ha infatti salutato la moglie Michelle, presente tra il pubblico, e le ha fatto gli auguri per il loro ventesimo anniversario di matrimonio. Anche in questo caso la frecciatina di Romney è arrivata non appena ha preso la parola: “Congratulazioni, signor presidente, per il suo anniversario. Sono certo – scherza Romney – che è il posto più romantico che lei potesse immaginare…qui con me”.

 

A cinque settimane dalle elezioni il primo round tv ha visto primeggiare Romney. Secondo sondaggio della Cnn, condotto non appena concluso il dibattito, lo sfidante di Obama ha convinto il 67% dei telespettatori contro il 25% delle preferenze accordate al presidente Usa in carica.