È stato presentato il nuovo contatore Enel che verrà installato nelle case degli utenti e che dovrebbe consentire di monitorare con maggior cura i consumi di energia elettrica e permettere quindi di scegliere una migliore strategia da mettere in atto per risparmiare sulla bolletta. Grazie al nuovo contatore Enel Open Meter sarà infatti possibile ottenere i propri dati ogni quindici minuti circa e a beneficiarne dovrebbero essere almeno trentadue milioni di case e aziende in tutta Italia.

L’installazione dei nuovi contatori di seconda generazione dovrebbe partire dal prossimo autunno. Quelli messi a punto da Enel sono dispositivi in grado di sintetizzare la qualità del servizio offerto con l’innovazione tecnologica. Senza contare che il nuovo contatore Enel dovrebbe essere capace di rispondere alle esigenze della smart home.

Che vantaggi ci saranno grazie ai più recenti dispositivi per misurare i consumi? Intanto, visto che dal primo gennaio 2018 avverrà la liberalizzazione completa del settore dell’energia elettrica, sarà molto più facile e veloce cambiare gestore per la fornitura del servizio; non ci saranno più le fasce orarie predefinite (quelle attuali sono 3: F1, F2 e F3); si potranno consultare gli storici di consumi e produzione; il contatore sarà free and open e quindi sarà possibile connetterlo a cellulari e a strumenti di domotica (ad esempio per accendere o spegnere la lavatrice).

Il nuovo contatore Enel sarà installato nelle case e nelle aziende che a Roma hanno Acea, che a Milano hanno A2A e in tutte le altre zone in cui operano le multiutility che rilevano la rete di distribuzione di Enel.