Il modello ISEE (che sta per Indicatore della situazione economica equivalente) oggi è entrato comunemente nella nostra quotidianità perché consente di avere accesso a numerose agevolazioni fiscali oppure ad agevolazioni di altro tipo. Che si tratti di inserimento nelle fasce per il pagamento delle tasse universitarie oppure dell’esonero totale o parziale delle stesse, che si tratti della richiesta di bonus fiscali, ecobonus, bonus per la ristrutturazione di casa o per l’acquisto di mobili… il modello ISEE è quasi sempre punto iniziale imprescindibile per avviare le pratiche che condurranno poi all’ottenimento di quanto si richiede.

Numero protocollo ISEE: cos’è

Quando si compila la documentazione per richiedere i vari tipi di agevolazioni previsti, potrebbe essere necessario avere a portata di mano il numero di protocollo. Quest’ultimo è un numero di si riferisce alla dichiarazione ISEE in precedenza compilata (ossia l’attestazione ISEE). Il numero di protocollo è composto solitamente da nove cifre e trovarlo è piuttosto facile. Basta avere a propria disposizione il foglio dell’attestazione ISEE rilasciato dal Caf convenzionato cui ci si è rivolti per ottenere la certificazione e controllare nella parte in alto a destra del foglio stesso. Il numero di protocollo dovrebbe essere accanto ad una scritta molto simile a INPS-ISEE-2016- e poi le cifre del numero che qui interessa.