Ogni carta di credito, così come ogni carta di debito – o bancomat – è caratterizzata da un recto -  ovvero da una parte anteriore – e da un verso – o parte posteriore. Sul recto si trova il numero di carta di credito – i numeri sono in rilievo -, il logo del circuito a cui si appoggia la carta – tipo Visa o Mastercard – e della banca che li ha emessi. Su ormai quasi tutte le carte si trova poi anche il microchip che contiene tutti i dati essenziali di questo strumento.

Sul verso c’è una banda magnetica e nella maggior parte dei casi il codice di sicurezza – necessario se si vogliono effettuare degli acquisti in rete -, una striscia bianca al di sotto della banda che dovrebbe contenere la firma del titolare della carta. Non tutte le carte hanno un numero di carta di credito composto dallo stesso numero di cifre: le Visa o le Mastercard hanno numeri di 16 cifre, le carte American Express hanno 15 cifre, mentre si scende a 14 per le Diners Club. Un altro aspetto da considerare è il codice di sicurezza – conosciuti anche con l’acronimo CVV e CVC – è necessario indicarlo quando si vuole fare shopping online.

Per quanto riguarda le carte Mastercard, Visa e Diners, si trova sul retro della carta, in genere poco sopra lo spazio riservato alla firma del titolare, ed è composto da 3 cifre. Per le carte di credito American Express il discorso è diverso: il codice di sicurezza si trova sulla parte frontale della carta, sopra e a destra del numero in rilievo della carta di credito – ed è composto da 4 cifre.