Due le novità che riguardano il modello 730 per la dichiarazione dei redditi: la disponibilità di una versione editabile online che manda in pensione il modello cartaceo e la versione tedesca per i lavoratori stranieri nel nostro paese. L’Agenzia delle Entrate consente ai lavoratori dipendenti e ai pensionati che usano agevolmente il computer, di compilare la dichiarazione dei redditi 730 direttamente online. Una novità che è al suo secondo anno, anche nel 2011 infatti, è stato possibile compilare la dichiarazione da remoto.

Online sul sito dell’Erario ci sono i modelli 730/2012 e 730-1. Quest’ultimo rappresenta la scheda usata per destinare il 5 e l’8 per mille alle associazioni e agli enti accreditati. Di cosa c’è bisogno allora? Di un programma che sia in grado di leggere, modificare e stampare documenti in formato pdf.

Il 730 compilato deve essere stampato, firmato e presentato al sostituto d’imposta entro il 30 aprile oppure al Caf entro il 31 maggio. Il programma, lo ricordiamo, non fa verifiche sulle informazioni inserite.

Anche i contribuenti che sono madrelingua tedeschi hanno a disposizione il modello 730 nella loro lingua per la dichiarazione dei redditi da compilare senza errori. Il modello in questione è più ricco di spiegazioni e prevede anche dei campi che recepiscono le novità normative come la cedolare secca.