Il 730 è un modello per la dichiarazione dei redditi usato principalmente dai lavoratori dipendenti e dai pensionati per comunicare al fisco il reddito di un certo anno fiscale. Il prossimo anno ci sarà spazio per l’Imu.Nel 2012 i primi a pagare le tasse, attraverso la consegna della dichiarazione dei redditi, saranno proprio i lavoratori e i pensionati che sfruttano il modello 730/2012, dove l’anno indica quello solare, successivo a quello d’imposta.

Le scadenze sono ad aprile e maggio in base alle modalità di presentazione: se si sfrutta un sostituto d’imposta, le pratiche devono essere portate a termine entro il 30 aprile 2012, mentre se ci si affida ad un Caf (Centro d’assistenza fiscale), oppure ad un professionista, c’è tempo fino al 31 maggio 2012.

In genere la presentazione della bozza del modello illustra tutte le novità in materia fiscale. Tra queste, per il 2012, ci saranno l’Imu e la cedolare secca.

A spiegarlo è la guida alla compilazione del modello, in particolare il secondo paragrafo che riporta “cosa c’è di nuovo”. Lì si parla della cedolare secca: un’imposta calcolata al 21 per cento o al 19 per cento sugli affitti degli immobili usati come abitazioni.

Novità ancheper l’incremento della produttività, per il contributo di solidarità e per il differimento dell’acconto Irpef e dell’acconto relativo alla cedolare secca del 2011.