Secondo 3 italiani su 4 questo non è il momento giusto per vedere casa. Ma quale casa? L’Imu, per esempio, arrivato all’improvviso, ha messo in crisi i proprietari di una seconda casa che si sono decisi a rimettere sul mercato gli immobili. 

L’Imu ha generato un nuovo flusso monetario legato alla vendita della casa delle vacanze. Un settore, quello degli immobili turistici, dove le richieste affrontano una decisa fase di stagnazione.

Intanto, gli italiani, alle prese con la crisi economica e la stretta del credito da parte delle banche, pensano a vendere gli ori di famiglia e ritengono che questo non sia affatto il momento giusto per mettere in vendita anche la casa.

La percentuale di italiani che oggi attende momenti migliori per affiggere il cartello vendesi alle proprietà immobiliari è in aumento. Lo dicono le analisi compiute da Immobiliare.it che cerca di fare una panoramica su quello che è successo nel secondo trimestre del 2012.

Il 74% dei proprietari di una casa, intervistati da Immobiliare.it, ritiene che questo non sia il momento migliore per vendere, a patto di non svendere la propria casa. Ci sono dei buoni segnali riguardo la propensione all’acquisto espressa dai nostri connazionali.

Se prima era il 45% degli italiani a pensare di acquistare casa, adesso la quota è salita al 52%, siamo soltanto a 2 punti percentuali di distanza dai livelli massimi di propensione all’acquisto registrati nel luglio 2011.