Nokia cerca di tornare agli antichi splendori nel campo della telefonia mobile.
Il gruppo finlandese ha presentato ieri i nuovi “telefoni intelligenti“, due nuovi smartphone, il Lumia 820 ed il Lumia 920 che potrebbero rappresentare l’avvio della riscossa della società tlc.

“Things are about to change”, ossia “Lo scenario sta per cambiare”. E’ questo il claim della conferenza tenutasi ieri al Nokia World 2012 dove è stata presentato anche il nuovo partner tecnologico:  Microsoft. Tra le novità più interessanti dei nuovi applicativi c’è infatti il sistema operativo che utilizza il tanto atteso Windows Phone 8.

“Abbiamo ripensato Windows da cima a fondo”, ha precisato l’amministratore Steve Ballmer. “La chiave è stata una sola: integrazione massima tra servizi”. Un occhio di riguardo è stata dedicata anche alla ricarica wireless e alla nuova fotocamera, vero e proprio fiore all’occhiello dei nuovi applicativi.

Secondo Jo Harlow, n.1 della divisione mobile business di Nokia, il nuovo smartphone può vantare “la miglior fotocamera sul mercato che cattura da cinque a dieci volte in più la luce di qualsiasi altro telefono”. Particolarmente importanti anche le novità legate alla mobilità urbana ed alla geolocalizzazione, entrambe integrate con la realtà aumentata.

La competizione nei confronti dei leader di mercato, Apple e Samsung, è oramai a tutto campo: non può chiaramente mancare il tema applicazioni, le famose App che rappresentano un’irrinunciabile punto di forza degli smartphone di nuova generazione.
I nuovi Lumia con Windows 8 avranno infatti a disposizione “oltre 100 mila app”, ha detto Joe Belfiore di Microsoft.

Pompose anche le dichiarazioni del Ceo di Nokia, Stephen Elop. “Nokia ha capito 18 mesi fa che il business mobile è cambiato, trasformandosi da una guerra di device a una guerra di ecosistema“. Con questi prodotti “vogliamo rompere le convenzioni creando un’esperienza Nokia distinta dalle altre, nel design, nell’hardware e nel software”

Le novità lanciate da Nokia appaiono, agli occhi degli analisti, come una mossa indispensabile per cercare di recuperare terreno verso i propri competitor oramai leader incontrastati nel mercato degli smartphone.

Bisognerà vedere se queste mosse saranno però sufficienti a colmare il gap accumulato negli ultimi anni, un differenziale che potrebbe tornare ad allargarsi visto che sia Apple, sia Samsung, in vista della stagione natalizia stanno per lanciare a loro volta nuovi rivoluzionari applicativi.
La corsa al ricco mondo della telefonia mobile è sempre più serrata. Vinca il migliore.