Monti ha deciso di non usare soltanto le colonne del Sole 24 Ore per spiegare agli italiani che sono stati chiesti dei sacrifici ma non ci sarà una seconda manovra economica. Stavolta sceglie il divano di Fazio. Mentre il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà porta avanti la linea del governo dagli studi di Porta a Porta, Monti interviene durante la trasmissione di Fabio Fazio “Che tempo che fa”.

Il premier che da Vespa è già stato, si dimostra più disinvolto rispetto alle prime apparizioni in tv e anche più convinto delle proposte che il governo tecnico sta facendo ai cittadini. Le prossime tappe dell’esecutivo sono la riforma del mercato del lavoro e la lotta all’evasione.

Sulla riforma del mercato del lavoro si sta già muovendo Elsa Fornero, impegnata in questi giorni negli incontri con i leader dei maggiori sindacati del nostro paese. Monti rassicura i telespettatori: si parlerà anche dell’articolo 18.

Tutti gli elementi cruciali per rilanciare l’occupazione e rendere il settore professionale più equo, saranno studiati nei dettagli. Dopo aver messo in sicurezza i conti pubblici, non sembra affatto nell’orizzonte del team di Monti un’altra manovra.

Si andrà avanti con molta tranquillità, dice il premier, anche nell’affrontare questioni spinose come quelle delle liberalizzazioni.