La nuova indennità di disoccupazione NASpI spetta anche in caso di dimissioni per maternità: hanno diritto al sussidio le lavoratrici che si dimettono in caso di gravidanza o dopo il parto (art.55 del D.Lgs. n.151 del 2001).

Più precisamente per avere diritto alla NASpI le lavoratrici possono presentare le dimissioni da 300 giorni prima della data presunta del parto fino al compimento del primo anno del bambino.

La NASpI spetta anche nel caso in cui la lavoratrice abbia già usufruito dell’indennità di maternità in questo periodo.

Possono richiedere la NASpI in gravidanza e maternità tutte le lavoratrici dipendenti del settore privato a tempo indeterminato e determinato, full time e part time.