Quando si desidera richiedere il mutuo per acquistare la prima casa, occorre possedere alcuni requisiti preliminari per avere maggiori possibilità di ottenere la somma che si desidera. Uno dei requisiti principali per poter ottenere la stipulazione di un contratto di mutuo è quello di possedere un reddito. Quest’ultimo non è requisito unico e sufficiente per poter ricevere il mutuo ma è certamente un buon punto di partenza per avere maggiori possibilità di successo nella richiesta.

Mutuo prima casa: il requisito del reddito

Come già spiegato, il reddito è uno dei requisiti principali per poter ottenere un mutuo per l’acquisto della prima casa. Il reddito dovrebbe essere preferibilmente fisso e continuo e supportato quindi da un contratto di lavoro a tempo indeterminato. In mancanza di tutti questi requisiti reddituali, è possibile comunque provare a richiedere un mutuo dimostrando il possesso di un altro immobile, che possa quindi andare a costituire una garanzia per l’istituto di credito che dovrebbe concedere la somma in prestito.

Ogni istituto di credito effettua poi i propri calcoli per capire se le condizioni presentate dal cliente possano permettere di concedere la somma rischiando il meno possibile. I calcoli dell’istituto bancario riguardano soprattutto la fattibilità del piano che si andrà a proporre: se il cliente sarà in grado di far fronte, per tutto il periodo stabilito, al pagamento delle singole rate.

Mutuo prima casa: altri requisiti

Per richiedere un mutuo che copra l’acquisto della prima casa occorre, ovviamente, aver raggiunto la maggiore età (aver quindi almeno 18 anni) ed essere in possesso della nazionalità italiana. Per quanto riguarda quest’ultimo requisito, c’è da dire però che alcuni istituti di credito concedono il mutuo anche a persone di nazionalità straniera che hanno un lavoro fisso in Italia e che lo svolgano da almeno tre anni.

Mutuo prima casa: documenti necessari

Per richiedere e ottenere un mutuo per l’acquisto della prima è necessario presentare una serie di documenti che aiuteranno l’istituto bancario a capire se è possibile concedere la somma e successivamente per concederla. I documenti richiesti sono:

  • carta d’identità
  • codice fiscale
  • permesso di soggiorno (qualora non si possegga la nazionalità italiana)
  • estratto dell’atto di matrimonio oppure omologa di separazione/sentenza di divorzio
  • busta paga più recenti o cedolino della pensione
  • ultimi modelli della dichiarazione dei redditi
  • ultimo estratto del conto corrente
  • proposta di acquisto dell’immobile
  • rogito del venditore
  • planimetria catastale