Mutuo prima casa giovani. Incredibile a dirsi, ma per le coppie giovani, lo Stato ha pensato ad una forma di aiuto. Queste, così come i nuclei familiari in cui è presente un solo genitore, e i lavoratori atipici – in tutti i casi bisogna essere under 35 – possono accedere al “Fondo di garanzia per la casa” per l’acquisto della casa principale e gli interventi di efficienza energetica.

Questo fondo prevede il rilascio di garanzie a copertura del 50% della quota capitale dei mutui ipotecari erogati per l’acquisto, o la ristrutturazione per l’accrescimento dell’efficienza energetica, di immobili adibiti ad abitazione principale.

Per poter accedere al fondo è necessario scaricare il modulo di domanda – lo potete trovare a questo indirizzo – e presentarlo ad un istituto di credito che ha aderito all’iniziativa al momento della richiesta del mutuo – l’elenco lo trovate qui, si tratta di circa il 60% del mondo bancario.

Che risultati ha avuto finora il fondo? tra febbraio e maggio di quest’anno sono stati accesi mutui garantiti per 30 milioni di euro, mentre altri 82 milioni sono in fase di erogazioni. La maggior parte dei finanziamenti (36%) è compresa fra i 100 e i 150mila euro. I tempi medi di erogazione sono di 27 giorni. La dotazione potenziale è pari a 600 milioni di euro – una somma che potrebbe garantire finanziamenti potenziali per 12-15 miliardi di euro.

Quali sono i requisiti per accedere al fondo? La garanzia può essere richiesta da tutti quelli che non risultano proprietari di altri immobili ad uso abitativo, l’unica eccezione è rappresentata dall’acquisizione di una proprietà per successione – e che tale immobile sia utilizzato da genitori e fratelli gratuitamente. Nel modulo di domanda bisogna ricordarsi che ci possono al massimo essere due beneficiari del prestito. Se ci sono altri richiedenti vanno compilati altri i moduli di domanda, da inoltrare allegando i relativi documenti di identità.