Difficile ottenere un mutuo per gli italiani. Secondo un’analisi compiuta da Mutui.it e Facile.it, – partita dall’analisi di più di cinquemila richieste di finanziamenti presentati nei primi cinque mesi dell’anno in corso – c’è stato un lieve miglioramento nella percentuale di ottenimento del finanziamento: si è passati dal 5 al 7% – anche se per capire meglio le tendenze italiane bisognerebbe fare confronti tra il numero di domande fatte nel 2012 e nell’anno in corso. Ovviamente la percentuale mostra che comunque continua ad essere molto basso il numero di domande che si trasformano in un mutuo casa.

Il 7%, come tutti i dati risultato di una media, nasconde le differenze che si possono registrare a livello regionale. Da una parte abbiamo i cittadini di tre regioni come Marche, Lombardia e Liguria che si vedono accettare le loro domande di mutuo con percentuali che si aggirano intorno al 10%, mentre all’estremo opposto troviamo la Calabria, dove solo il 3,8% delle richieste vengono accordate.

In mezzo si va dall’8,8% del Piemonte al 4,1% di Sicilia e Sardegna. Non vi annoio ulteriormente con altre cifre, perché è evidente che chi vive nelle regioni meridionali abbia meno del 50% di possibilità di ottenere un mutuo rispetto a chi vive in una regione del Nord. L’ennesima controprova che l’Italia viaggia a due velocità