Diventa legge lo sconto sulle multe, reso necessario dai continui aumenti per via di una inflazione cavalcante e la sete di danaro dei legislatori italiani.

La norma entrerà in vigore da domani.

Ovvio che dietro lo sconto, c’è sempre la fame di euro del governo italiano. Lo sconto, che sarà del 30% sulla sanzione, sarà attuabile solo se la contravvenzione verrà pagata entro 5 giorni. In questo modo il legislatore spera di incassare prima quelle somme dovute dalle contravvenzioni.

Da una indagine infatti, emerge che oltre il 30% degli italiani non paga le multe, oppure le impugna davanti al giudice di pace dopo aver atteso la notifica di Equitalia, o ancora attende l’ultimo giorno utile per il pagamento.

Con un cospicuo sconto si conta di aumentare il gettito fiscale, o meglio, di accelerare l’incasso, nonostante il forte sconto. Come dire, pochi – maledetti – e subito!

Il Ministro delle Infrastrutture Lupi sottolinea con un tweet l’importanza della novità; sulla stessa linea d’onda il presidente dell’Automobile Club Italia Sticchi, secondo il quale è giusto premiare chi paga prima, in quanto si ravvede subito per l’errore commesso. Sticchi, non si tratta dell’acquisto delle Indulgenze!

Senza dubbio da domani si avvierà un processo di snellimento per quanto riguarda l’incasso delle multe. Uno sconto così importante farà presa sugli automobilisti scorretti. Da segnalare, che la norma dello sconto multe del 30% fa parte del famoso dl del Fare, che finalmente pare prendere vita.

Lo sconto è previsto per le multe solo una volta notificate o contestate. Quindi nel caso di preavvisi sul parabrezza, la più classica delle contravvenzioni, bisognerebbe recarsi al comando di polizia accertatore e chiedere l’immediata notifica della sanzione. Altrimenti attendere la notifica successiva per posta, considerando che le spese di ricarico non saranno soggette a sconto.

Interessante novità è anche la possibilità di pagamento tramite carta di credito: infatti pare, e sottolineo pare in quanto in Italia si sa con quale lentezza le novità prendono piede, le pattuglie di polizia saranno dotate di POS. Comunque, rimangono validi i soliti canali.

Quindi da domani al via gli sconti sulle multe, ad eccezione di infrazioni legate all’abuso di alcol ed al sequestro del mezzo.