(Finanza.com) La Fondazione Monte dei Paschi ha annunciato, attraverso una nota ufficiale, di aver raggiunto un accordo per la ristrutturazione del debito “la cui finalizzazione è attesa nei prossimi giorni con la definizione dei dettagli tecnici e salvo approvazione dei rispettivi organi deliberanti”. L’ente di Palazzo Sansedoni effettuerà un pagamento iniziale pari a 664 milioni di euro cosi che l’esposizione debitoria residua si attesterà a 350 milioni di euro. “Il ribilanciamento del debito – conclude la nota del maggiore azionista di Mps – prevede il completamento del rimborso dell’esposizione debitoria residua entro il 30 giugno 2017, con la facoltà per la Fondazione di allungare tale scadenza al 30 giugno 2018”.