Le borse sembrano impermeabili al downgrade dell’Italia da parte di Moody’s mentre i listini non restano indifferenti alle parole di Angela Merkel che a Bruxelles dimostra tutta la disponibilità necessaria per attuare un piano di salvataggio dei paesi dell’Eurozona in crisi.Forse però, il fatto che il Ftse Mib abbia chiuso la giornata di contrattazioni con un aumento del 3 per cento circa, è da attribuire anche alle parole che il Fondo Monetario Internazionale ha speso per l’Italia.

Il FMI, infatti ha detto che sarebbe disposto a comprare dei titoli del debito di alcuni paesi della zona euro. In particolare si fa riferimento alla Spagna e all’Italia che devono recuperare fiducia nei mercati. Solo in questo modo, infatti, si possono tranquillizzare e attirare gli investitori.

A dare una mano al Fondo Monetario Internazionale dovrebbe essere l’European Financial Stability Facility che vorrebbe creare una specie di spazio speciale di investimento sui mercati primario e secondario.

In fondo questo tendere la mano da parte del FMI è un modo per sbloccare l’Italia. I conti nelle casse del Belpaese descrivono una situazione meno drammatica di quanto di possa pensare. Però è necessario che s’intervenga per rilanciare l’economia. E tutto deve essere fatto in tempi molto brevi.

� ot� e (�� �� iderà come gestire il fondo salva stati, la crisi finanziaria potrebbe rientrare.

glion�- nh� �+� rnalista parla durante una trasmissione su Raitre. Ferrara aggiunge qualche parola anche sul premier, amareggiato e disposto a lasciare il paese senza guida.