La notizia si può riassumere in un paio di righe: Haworth – società del Michigan – acquisterà il 58,6% del capitale di Poltrona Frau dai soci Charme Investments e Moschini al prezzo di 2,96 euro per azione e lancerà un’Opa obbligatoria successiva allo stesso prezzo.

Le considerazioni invece richiedono un po’ più di tempo. Poltrona Frau è l’ennesimo marchio storico del made in Italy che passa in mani straniere. E soprattutto a vendere è Luca Cordero di Montezemolo, uno che poco tempo fa diceva “Malgrado tutto l’Italia e’ ancora un Paese di grandi eccellenze, di straordinario potenziale e di opportunità e c’è fame di Italia nel mondo“.

E infatti a colto l’occasione al volo per monetizzare la fame di Italia nel mondo (l’operazione porterà nelle casse degli attuali azionisti 240 milioni di Euro che sono oltre a LCdM, Diego Della Valle e Nerio Alessandri di Tecnogym)… Del resto si tratta di made in Italy fino ad un certo punto, visto che il nostro eroe dell’italianità aveva già delocalizzato la cucitura di poltrone e divani Frau dal 2011 in Romania

Detto questo l’operazione sembra essere interessante per l’azienda acquisita, visto che dovrebbe portare alla “creazione del più importante polo mondiale dell’arredamento di lusso e questo porterà grandi benefici allo sviluppo internazionale del gruppo e alla conseguente crescita dei nostri siti produttivi”  le parole sono di Franco Moschini, presidente di Poltrona Frau.

Non è il solo buon affare di Luca Cordero di Montezemolo di questi giorni: ieri ha venduto per 500 milioni di euro l’italiana Octo Telematics - è una società che produce scatole nere per il mercato delle assicurazioni auto – ai russi di Renova.

photo credit: fry_theonly via photopin cc